Investimenti e trading: cosa cambia nel 2020 per i piccoli investitori

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

La tecnologia è entrata prepotentemente nel settore degli investimenti e anche nel trading online, con conseguenze che possono avere un impatto importante non soltanto per i grandi e grandissimi capitali, ma anche per chi vuole investire soltanto poche migliaia di euro di sudatissimi risparmi.

Non c’è soltanto il fintech più spinto, quello che basa oggi le sue proiezioni su dati e sistemi di elaborazione che non sono accessibili a noi comunissimi mortali. Ci sono infatti diverse alternative disponibili per tutti, comprese quelle di mirror trading e di trading automatico che possono davvero dare una mano a tutti ad ottenere risultati più interessanti sui mercati.

Con qualche avvertenza però che non può essere assolutamente evitata, perché se è vero che la tecnologia oggi gioca a favore anche dei più piccoli, è altrettanto vero che non è sempre tutto oro quello che luccica.

Trading automatico: che vuol dire esattamente?

Dimentichiamo i robot in grado di fare milioni di euro al posto nostro. Non è assolutamente di questo che si può parlare quando facciamo riferimento al trading automatico, ovvero alla possibilità che sia un software a prendersi cura dei nostri portafogli e delle nostre posizioni.

Il trading automatico, quello vero e quello serio, è un sistema che permette tendenzialmente di prendere posizione sui mercati, partendo ad esempio dalla copia di posizioni di altri trader e di svolgere anche altri tipi di analisi di routine.

Questo non vuol dire assolutamente che si tratti di un sistema che non può essere in grado di farci guadagnare. Il distinguo però deve essere assolutamente netto da quello che viene offerto ad esempio dai sistemi che millantano ritorni incredibili e che possono rendere la proverbiale casalinga una milionaria in poche ore.

Occhio alle truffe: facciamo riferimento solo a chi ha licenze, titoli e credenziali

Il mondo del trading è purtroppo diventato ricettacolo di soggetti ben oltre i limiti della legalità, che propongono sistemi miracolosi che poi puntualmente si mostrano per quello che sono, delle truffe a tutti gli effetti.

C’è modo di evitarle? Assolutamente sì: da un lato bisogna rivolgersi soltanto a content di soggetti riconoscibili e affidabili, dall’altro affidarsi a sistemi che siano legali, conosciuti in Europa e soprattutto con regolari licenze per offrire i loro servizi di intermediazione anche ai clienti retail.

Il rischio è quello infatti di infine nelle mani dei purtroppo diffusissimi sistemi truffa, che promettono trading automatico e algoritmico senza poi avere nulla di tutto questo, ma soltanto sistemi tarati ad arte per truffarci.

Il trading automatico può davvero aiutarci?

Assolutamente sì: sono diversi i sistemi che possono essere implementati nella gestione del nostro portafoglio, soprattutto quando basati su mirror trading integrato con analisi algoritmiche e di IA.

MyFXbook è forse pioniere di questo specifico settore, per un sistema di trading che è effettivamente in grado di offrire automatismi importanti senza però esporci al rischio di incappare in truffe pericolose.

Tutto, nel mondo del trading e delle analisi di investimento, va trattato come un’opportunità, scegliendo però intelligentemente di tenere lontani coloro i quali raccontano di sogni irrealizzabili.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Articoli Correlati

Lascia un commento